18 Maggio 2017

Vigili in assemblea e dirottati allo stadio «Traffico impazzito»

Vigili in assemblea e dirottati allo stadio «Traffico impazzito»
`code
e ingorghi, mercoledì infernale sulle strade per l’ assenza degli
agenti che si occupano di viabilità. automobilisti furiosi

L’ INCUBO Un delirio. Un mercoledì da incubo sulle strade di Roma. Assenti i vigili deputati alla cosiddetta grande viabilità per un’ assemblea nell’ ora di punta e poi dirottati nell’ area dell’ Olimpico e del Foro Italico per i grandi eventi dello sport (la finalissima di Coppa Italia Juve – Lazio e gli Internazionali del tennis) nel resto della giornata. Così l’ allenamento più duro, ieri, l’ hanno dovuto fare i romani al volante, rimasti prigionieri per ore nel traffico, alle prese con semafori mal-sincronizzati e inchiodati sul rosso, senza più nemmeno l’ aiuto di divise e fischietti del Gpit, il Gruppo pronto intervento traffico, impegnati su tutt’ altri fronti. «ABBANDONATI» «Ci hanno abbandonato pure loro», il refrain sui social dei quartieri di Roma Sud che si affacciano sulla via Cristoforo Colombo, ieri trasformata in un unico lungo serpentone di lamiere. «Sono uscita di casa dall’ Infernetto alle 7.45 – racconta Mary Cica, impiegata – sono arrivata in ufficio in piazza Indipendenza alle 10.20. Utilizzo l’ auto fino a Magliana, poi lì prendo la metro B. Mio marito mi chiamava al telefono e mi diceva che dalle nostre finestre vedeva altri automobilisti che non riuscivano nemmeno a oltrepassare i cancelli di casa perché il traffico della Colombo li aveva bloccati. Ho chiamato i vigili del Gpit e del X per capire che cosa stava succedendo e mi hanno risposto che non sono tenuti a dare spiegazioni». VIA CRUCIS Pesanti ripercussioni anche sulla via del Mare e sull’ Ostiense. Disagi si sono registrati sulla Tangenziale Est, in piazzale Numa Pompilio tra le Terme di Caracalla e San Giovanni, e sul lungotevere, mentre nel pomeriggio a complicare le cose – oltre alle limitazioni e deviazioni intorno allo stadio – ci si è messa anche la chiusura di via Veneto per la sfilata delle auto d’ epoca della Mille Miglia con conseguente ingorgo sul Muro Torto. Non sono mancati numerosi incidenti: sul Gra dove un tir ha preso fuoco, in viale Trastevere, in via della Balduina, in via di Mezzocammino e sulla Colombo all’ Eur. Carlo Rienzi del Codacons in serata ha denunciato: «Ogni anno al Foro Italico la stessa storia, il traffico tutt’ intorno va in tilt e i cittadini sono costretti a ore di fila in auto anche per fare pochi chilometri». La Polizia locale, in questi giorni, è alle prese con il nuovo contratto e il riordino del Corpo e per parlare anche di questo (paradossalmente il timore è che creando più settori specializzati si tolgano altre unità dalla strada e, dunque, dalla viabilità, spiega), ieri e martedì erano state indette dal Csa – una sigla minore – delle assemblee. Che i vigili tengono nell’ orario di lavoro e, dunque, quando in città il traffico impazza. «Un diritto sacrosanto – denunciavano ieri i cittadini sul gruppo Fb C’ è vita sulla Colombo – ma a noi chi ci pensa? É assurdo doverlo ammettere, ma senza infrastrutture adeguate, noi dipendiamo da loro». Al Gipt sono circa 300 gli agenti in forza, ma suddivisi su turni in quinta e con mille incombenze. Alcuni di loro ieri erano impegnati persino a verbalizzare degli arresti per droga. All’ inizio dell’ anno il comitato La Voce della Colombo aveva presentato in Comune una petizione in cui, oltre a chiedere soluzioni reali per la viabilità tra l’ Eur e Ostia, dove risiede un quinto dei romani, ribadiva la necessità di avere presidi fissi degli agenti del Gpit ai semafori. Assemblee ed eventi sportivi permettendo. Alessia Marani alessia.marani@ilmessaggero.it © RIPRODUZIONE RISERVATA.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox