21 Maggio 2013

Videopoker, gioco patologico

Videopoker, gioco patologico

ROMA Un terzo dei giocatori di videopoker è affetto da ludopatia, cioè ha problemi di gioco patologico. È quando rivela una ricerca svolta dal professor Matteo Temporin, dell’ Università Cattolica di Brescia, presentata ieri dal Codacons durante un convegno dedicato al gioco d’ azzardo. L’ indagine, svolta su un campione di 300 persone in 20 sale sparse in tutta Italia, «un campione limitato» come ha spiegato Temporin, ha evidenziato anche che l’ 85% dei giocatori ha una perdita media di 40 euro al giorno, mentre il restante 15% che vince guadagna 120 euro. Uomo, disoccupato o con un lavoro saltuario, straniero, con bassa scolarizzazione e affetto da problemi di relazione. È questo il profilo tipo del ludopatico che emerge dalla ricerca. Da ludopatia – però – sono affette secondo la ricerca anche il 25% delle casalinghe e 17% di studenti e pensionati. Secondo i dati forniti dal Codacons, le slot machine presenti in Italia sono 45mila in 3.400 sale da gioco, dove nel 2012 sono stati spesi in media 2miliardi e 263milioni.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox