28 Luglio 2009

Viaggi in nave Diritti e doveri

CODACONS Viaggi in nave Diritti e doveri

Vacanze, tempo di mare e di viaggi in mare. Vediamo allora quali sono condizioni e responsabilitá di chi esercita il trasporto marittimo. " Impedimento della nave: nell’ipotesi in cui la partenza della nave sia impedita per causa non imputabile al vettore, il contratto è risolto e il vettore del restituire il prezzo versatogli. Questi non ha l’obbligo di proseguire o rinnovare il viaggio rimasto interrotto e, pertanto, non è responsabile del danno subito dai passeggeri per non avere raggiunto la propria meta. " Interruzione del viaggio: in caso di interruzione per causa di forza maggiore il prezzo del passaggio è dovuto in proporzione del tratto utilmente percorso. Il vettore ha diritto all’intero prezzo se procura a sue spese al passeggero la prosecuzione del viaggio su nave, fornendogli nell’intervallo alloggio e vitto. " Soppressione della partenza della nave e mutamento dell’itinerario: il contratto è risolto nell’ipotesi in cui il vettore sopprime la partenza della nave e il viaggio non può essere effettuato con altra nave dello stesso vettore. Se vi sono partenze successive di altre navi dello stesso vettore, il passeggero ha facoltá di compiere il viaggio su una di dette navi o risolvere il contratto; il passeggero può chiedere la risoluzione del contratto se il vettore muta l’itinerario. " Ritardo della partenza: in caso di ritardi imputabile al vettore, il passeggero, oltre alla facoltá di richiedere la risoluzione del contratto, ha diritto al risarcimento del danno. Il vettore è inoltre responsabile per i sinistri che colpiscono il passeggero, per fatti verificatisi dall’imbarco sino al compimento dello sbarco, se non prova che l’evento è derivato da causa a lui non imputabile. * Ufficio Legale Codacons Campania

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox