27 Novembre 2009

Via Spontini, caro happy hour

 Denuncia al Codacons  Sette euro per l’acqua al tavolo

 
Papà e mamma entrano in un bar di via Spontini per un happy hour e si accomodano ad un tavolino. Con loro, il figlio di 9 anni. Gli adulti ordinano l’aperitivo. E il bimbo? Niente. «Ha già fatto la merenda», spiega la mamma. La cameriera, però, insiste: «Qualcosa deve prendere». Certo, occupa una sedia. E si rivolge direttamente a lui: «Cosa vuoi, cosa prendi?». Acqua, risponde il piccolo, tirato per i capelli. Il conto arriva subito dopo: 21 euro. Sette euro a testa. Anche per la bottiglietta d’acqua da 0,25 litri.  Il capofamiglia, Claudio Santucci, paga e poi denuncia la vicenda al Codacons. «Negli alberghi i bambini pagano la metà, nei viaggi pagano la metà, nei bar pagano quello che prendono. Vi pare normale che durante l’happy hour siano considerati adulti? E da quando non si può entrare in compagnia in un bar senza consumare?».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox