15 Luglio 2001

Via ai saldi ma attenzione agli sconti troppo alti

I consigli della Confesercenti: le vetrine non devono essere coperte da manifesti, diffidare dei capi fuori stagione
Via ai saldi ma attenzione agli sconti troppo alti

Tutti i prodotti devono avere il doppio cartellino con il prezzo prima e dopo la riduzione

SALDI in tutta la capitale, al via oggi la corsa agli affaroni. La parola d`ordine, però, è cautela: dietro agli sconti, infatti, potrebbero nascondersi degli scarti di magazzino o dei prodotti che non valgono il prezzo al quale vengono venduti. Ecco allora, da parte delle associazioni di categoria, ma anche da quelle dei consumatori, alcune importanti regole da seguire nelle sei settimane di saldi che iniziano proprio oggi. La Confesercenti, in particolare, consiglia ai romani di rivolgersi sempre al negozio di fiducia e di diffidare degli sconti troppo alti, al di sopra del 50 per cento dei prezzi abituali, perché questi spesso nascondono merce non proprio nuova. Le vetrine, inoltre, non devono essere coperte dai manifesti o dai cartelli che impediscano ai clienti di vedere i capi venduti all`interno. Particolare attenzione, secondo la Confersercenti, deve essere prestata ai saldi sugli articoli che non sono di stagione. È facile, infatti, che questi siano degli scarti risalenti agli anni passati. Anche se alcune volte i commercianti sono restii ad utilizzare le carte di credito in saldo (con la scusa che la percentuale trattenuta dalla banca è troppo alta), come clienti avete tutto il diritto di pagare usando la vostra carta. Il Codacons, da parte sua, ricorda ai romani di conservare sempre lo scontrino, perché la merce, quando questa è difettosa, può essere cambiata, e questo anche nell`ipotesi in cui il negoziante esponga il cartello di rito «la merce in saldo non si cambia».

Accertatevi, inoltre, che ogni capo indichi due prezzi: quello prima dello sconto e quello dopo la riduzione. Un`ultima regola d`oro è quella di confrontare fra loro diversi esercizi commerciali: visitate molti negozi, e cercate di raffrontare le offerte, perché potreste trovare dei prezzi più convenienti.
L`assessorato capitolino al commercio, comunque, ha già sguinzagliato per i negozi della capitale i suoi 100 ispettori annonari, che avranno il compito di accertare tutte le violazioni alle leggi sul commercio e sui saldi.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this