9 Agosto 2013

Vetri distrutti e scritte sui muri vandali di nuovo in stazione

Vetri distrutti e scritte sui muri vandali di nuovo in stazione

LADISPOLI Vandali ancora in azione alla stazione di Ladispoli. A distanza di pochi giorni dall’ ennesimo raid nel sottopassaggio ferroviario (imbrattate le pareti appena tinteggiate) questa volta nel mirino dei teppisti sono finite le vetrate dell’ ingresso dello scalo di piazzale Roma. A notte fonda, ignoti si sono introdotti nella sala d’ aspetto della stazione dove, a colpi di mazza, hanno distrutto tutte le porte a vetri, mettendo a soqquadro i locali. Una furia selvaggia che ha provocato danni per migliaia di euro. I vandali, approfittando del fatto che nelle ore notturne la zona è poco frequentata e che le telecamere a circuito chiuso non sorvegliano tutta l’ area, hanno potuto dileguarsi senza essere notati. A Ladispoli da tempo la stazione ferroviaria è vittima di incursioni teppistiche, soprattutto il sottopasso ferroviario viene frequentemente imbrattat: alti i costi di ripulitura. «il nuovo blitz vandalico ? dice Angelo Bernabei, coordinatore del Codacons ? conferma la necessità di ripristinare la sorveglianza notturna all’ interno della stazione di Ladispoli dove solo poche settimane fa Trenitalia aveva dovuto murare le toilette a causa dei ripetuti atti teppistici. Occorrono telecamere di sicurezza accese giorno e notte come deterrente per i malintenzionati». Gianni Palmieri © RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this