4 Settembre 2009

Venezia, Coppa Codacons: a “Baaria” il record di stroncature

 Roma, 4 set (Velino) – Anche quest’anno sbarca alla Mostra del cinema di Venezia la Coppa Codacons, che verrà assegnata come consuetudine al miglior pensiero pubblico relativo alla rassegna e ai film in concorso. Il pensiero vincitore verrà scelto tra quelli lasciati nell’ormai famoso spazio allestito e curato da Gianni Ippoliti, un gazebo presso il quale chiunque può lasciare un messaggio, un pensiero, un’opinione, una critica relativi al festival. Spazio che quest’anno si arricchisce di una sezione dedicata ai bambini, che attraverso disegni e immagini possono commentare la mostra e i film dal loro punto di vista. La coppa Codacons “Aridatece i soldi” (una scultura realizzata da Ferdinando Codognotto) rappresenta il diritto dell’utente del cinema di esprimere democraticamente il proprio pensiero sulle opere cinematografiche e viene consegnata alla frase più divertente o "azzeccata” che sia stata annotata sugli appositi foglietti. E il Codacons segnala come la maggior parte delle critiche lasciate nello spazio di Gianni Ippoliti riguardi il film di Giuseppe Tornatore “Baaria”. Questi finora i commenti più pungenti degli spettatori: “Se è piaciuto a lui siamo a posto! (Non lo cito per evitare di gettare discredito su di lui ed essere citata per danni)” “Ma Muller non lo sente l’umido (95 per cento)? Come fa a stare giorno e notte con la sciarpa?” “Il Presidente della Rai ha detto: ‘In un festival del cinema che parla italiano è giusto che ci siano tanti film italiani’. Ma che vuol dì?” “Ma un film di Tornatore da 1 ora e 15 no???”

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox