12 Febbraio 2008

VENEZIA: CODACONS, PICCIONI DANNO MALATTIE, COMUNE RESPONSABILE

Il guano dei piccioni di Piazza San Marco a Venezia e` pericoloso e puo` causare infezioni gravi come la salmonella. L`allarme non e` nuovo ma viene sottolineato e rilanciato da un rapporto dell`Asl veneziana al Comune della citta` lagunare. I famosi piccioni di Piazza San Marco, immortalati nelle foto dei turisti di tutto il mondo, sono in sovrannumero e affollano eccessivamente l`area marciano ricoprendo di guano monumenti e masegni, la pavimentazione di Venezia. Proprio nel guano,come segnala l`Asl lagunare, proliferano le zecche, parassiti che portano con se infezioni gravi, prima tra tutte la salmonella. Il rischio per la popolazione e i turisti diventa sempre piu` elevato. La questione piccioni tiene banco a Venezia da decenni tanto da spingere, ultimamente, il sindaco Massimo Cacciari a proporre lo spostamento dei pittoreschi banchetti che vendono mangime in Piazza. Una proposta che naturalmente non e` piaciuta agli interessati i quali ora chiedono un adeguato risarcimento. La faccenda si e` arenata in consiglio comunale con la bocciatura della proposta dell`amministrazione. E sull`argomento interviene anche il Codacons, l`associazione di consumatori che ricorda: `Gia` nell? ottobre del 2005 denunciammo il pericolo per la salute pubblica rappresentato dai piccioni di Piazza San Marco – spiega il residente Codacons, Carlo Rienzi – e ora anche la Asl sembra darci ragione, confermando in pieno il nostro allarme. Alla luce di tale rapporto appare indispensabile allontanare definitivamente i volatili dalla frequentatissima piazza veneziana, al fine di tutelare la salute dei turisti e degli stessi residenti?. Per il Codacons, inoltre, potrebbero essere possibili addirittura cause di risarcimento contro l?amministrazione comunale, nei casi di contagi o malattie riconducibili alla presenza dei piccioni di Piazza San Marco.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox