7 Novembre 2001

Venerdì sciopero Atm Fermi bus, tram e metrò

Quattro ore proclamate dallo Slai-Cobas
Venerdì sciopero Atm Fermi bus, tram e metrò
Il Codacons cita in giudizio l?azienda trasporti «Illegali i limiti sull?uso del biglietto»

Quattro ore di sciopero degli autisti Atm in programma per dopodomani. L?organizzazione sindacale Slai-Cobas ha infatti proclamato l?agitazione per tutte le categorie di lavoratori e l?Atm ha fatto sapere che il personale di guida che aderisce al sindacato (circa mille iscritti) si fermerà dalle 18 alle 22. «Data la volontarietà di ogni singolo dipendente di aderire allo sciopero, anche se non appartenente all?organizzazione sindacale che l?ha proclamato – scrive l?azienda milanese dei trasporti – non è prevedibile la riduzione del servizio che potrà verificarsi sia sulla rete di superficie che in metropolitana». Imprevedibili dunque i disagi per chi si troverà ad usufruire dei mezzi pubblici nell?arco delle quattro ore annunciate. Anche perché, come informa ancora l?Atm, il ritorno alla normalità del servizio è previsto dopo circa 45 minuti dal termine dello sciopero. Intanto, il Codacons dichiara guerra all`Atm. L?associazione dei consumatori invierà una diffida all?azienda dei trasporti pubblici milanesi e la citerà davanti al giudice di pace per ottenere una variazione del regolamento sulla durata del biglietto dopo la prima timbratura.
Secondo l?associazione, c?è «una clausola vessatoria» che limiterebbe la possibilità di usare più volte il titolo di viaggio entro i 75 minuti per chi viaggia in metrò. Il Codacons chiede quindi che il biglietto diventi «un reale documento di trasporto a tempo caratterizzato da una reale validità di 75 minuti su tutta la linea urbana».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox