3 Febbraio 2011

Veleni nell’ aria fuori controllo Il Codacons: “Scuole chiuse”

Le polveri sottili continuano a non dare tregua: nonostante la chiusura del centro storico ai veicoli che solitamente pagano l’ Ecopass e l’ abbassamento del riscaldamento nelle abitazioni e negli uffici da 20 a 19 gradi, il Pm10 si è impennato ncora. Valori di quasi tre volte superiori alla soglia d’ attenzione (50 microgrammi per metro cubo) sono stati registrati ieri dalle centraline dell’ Arpa: 120 mg/mc a Città Studi, 130 al Verziere e 159 in via Senato. L’ emergenza da “codice rosso” prosegue. E domenica quasi sicuramente si andrà tutti a piedi. Mentre i commercianti sono sempre più sul piede di guerra. I negozi aperti nel weekend, infatti, sono certi che risentiranno degli affari a causa del blocco. I cittadini che vengono da fuori, non potendo utilizzare il proprio mezzo, sono meno propensi allo shopping in centro. Ma l’ elemento che più preoccupa gli esercenti è quello della distribuzione. Secondo il presidente dell’ Unione del Commercio, Simonpaolo Buongiardino, «si rischia di arrivare con una carenza di rifornimento». Si chiede «una finestra di uno o due giorni per i veicoli bloccati dal divieto per garantire le consegne». Oggi ci dovrebbe essere un incontro con il sindaco Letizia Moratti ed il vice Riccardo De Corato per fare il punto della situazione. Il primo cittadino, ieri, non è stato molto accomodante: «Stiamo lavorando per un equilibrio tra le esigenze dei commercianti e l’ esigenza di tutelare la salute dei cittadini, ma quest’ ultima viene prima di tutto». Intanto il Codacons chiede la chiusura delle scuole fino al rientro nella norma degli inquinanti. «Basterebbero i dati di ieri per dimostrare il fallimento sia dell’ Ecopass che dell’ ordinanza del Comune – scrive il presidente Marco Maria Donzelli – Nonostante sia scattata la fase due del Piano antismog, ieri i valori erano da 3 a 4 volte oltre i limiti consentiti. Per questo non possiamo avvelenare i nostri bimbi».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this