11 Maggio 2020

Variante Benincasa, bocciato il Codacons

VIETRI SUL MARE Scontro sulla graduatoria per gli interventi finanziati con il fondo di rotazione, il Tar respinge il ricorso del Codacons nei confronti di presidenza del Consiglio, ministero dell’ Ambiente e Regione Campania. L’ associazione dei consumatori aveva impugnato la graduatoria dei lavori che avrebbero usufruito delle risorse messe a disposizione dal fondo di rotazione per la progettazione degli enti locali, di cui al decreto dirigenziale numero 89 del 2016 della Regione. Nel mirino i punteggi dei Comuni di Amalfi, Praiano, Maiori, Minori, Vietri sul Mare e Sant’ Egidio del Monte Albino per l’ esclusione del progetto per realizzare la variante vietrese di Benincasa. Nel contempo i legali chiedevano l’ annullamento dei Decreti del 14 luglio 2016 e del 28 maggio 2015, contenenti le modalità di funzionamento del fondo per la progettazione degli interventi contro il dissesto idrogeologico e di individuazione dei criteri e delle modalità per stabilire le priorità di attribuzione delle risorse agli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico, chiedendo infine la condanna della Regione Campania. Venivano ipotizzate violazioni di legge, eccesso di potere e mancato rispetto dei requisiti previsti dal bando. Ora però dal Tar del Lazio arriva la doccia fredda: il ricorso è stato dichiarato inammissibile. I giudici hanno ricordato che lo stessa amministrazione comunale di Vietri sul Mare, chiamata in causa dall’ associazione, ha reputato di non agire in giudizio e di non chiedere un intervento della Regione in autotutela. Il Codacons, inoltre, non avrebbe «assolto all’ onere di dimostrare l’ esistenza di una lesione della situazione che si afferma dinanzi all’ autorità giurisdizionale». ©RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox