fbpx
19 Gennaio 2015

Vanessa: non siamo responsabili del nostro rapimento

Vanessa: non siamo responsabili del nostro rapimento

MILANO Adesso Vanessa e Greta cercano un po’ di tranquillità, anche se le polemiche sul pagamento di un riscatto per liberarle non accennano a placarsi. L’ altro ieri Greta Ramelli, arrivata a casa a Gavirate, ha chiesto scusa. Ieri lo ha fatto anche Vanessa Marzullo, da Verdello(Bg). «Ovvio che abbiamo chiesto scusa – ha detto -. Greta ha detto le parole perfette: ci dispiace per il dolore che abbiamo causato». Però, ed è un però importante che risponde a tante critiche sulla loro decisione di andare come cooperanti nella Siria dilaniata dalla guerra civile, «non siamo responsabili del nostro rapimento. Siamo state chiuse per cinque mesi e mezzo» in vari rifugi. Nei primi tempi, ha raccontato, ci sono state minacce di morte. E anche se non hanno subito violenze, la paura di non farcela c’ era. Per questo c’ è qualcosa che non rifarebbe. A proposito del presunto riscatto, il Codacons ha presentato un esposto alla Corte dei Conti, perché accerti se c’ è stato un danno erariale. E il presidente della commissione Difesa del Senato, Nicola Latorre (Pd), ha proposto per chi va nelle zone di guerra un via libera preventivo da parte delle autorità italiane, altrimenti si potrebbero prevedere delle sanzioni. A difendere le due cooperanti è stata Laura Boldrini, che prima di essere eletta presidente della Camera è stata portavoce dell’ alto commissariato delle Nazioni unite per i rifugiati. «Ritengo che ci siano alcune polemiche veramente inaccettabili, insopportabili e non degne di considerazione – ha detto-. La solidarietà è un valore fondante anche nella nostra Costituzione». Secondo la presidente della Camera, «bisogna apprezzare lo slancio» di Greta e Vanessa anche se in contesti difficili «bisogna essere prudenti». Per ora, le due giovani non hanno alcuna intenzione di tornare in Siria ma «Non ci arrendiamo adesso purtroppo le cose sono andate così ma il bene va fatto e le ingiustizie vanno combattute».
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox