3 Ottobre 2017

VACCINI: TAR DEL LAZIO SOSPENDE DECISIONE SU RICORSO CODACONS

IN ATTESA DELLA DECISIONE DELLA CONSULTA INTERPELLATA DALLA REGIONE VENETO CON L’INTERVENTO DEL CODACONS

 

Il Tar del Lazio ha sospeso la decisione sul ricorso promosso dal Codacons contro il decreto Lorenzin sulle vaccinazioni e le conseguenti circolari dei Ministeri della salute e dell’Istruzione.
I giudici della sez. Terza Quater del Tar (Pres. Giuseppe Sapone, Rel. Pierina Biancofiore), dopo una accesa udienza tenutasi oggi nel corso della quale il Codacons ha sottolineato gli aspetti critici della nuova legge, hanno emesso poco fa una ordinanza in cui, “Rilevato che presso la Corte Costituzionale pende la questione di legittimità costituzionale proposta dalla Regione Veneto avverso il decreto-legge 7 giugno 2017, n. 73; Rilevato che l’udienza presso la Corte Costituzionale risulta fissata al 21 novembre 2017” ritiene di “sospendere il giudizio fino alla Camera di Consiglio del 27 febbraio 2018”.
“Il Tar ha deciso di non decidere, essendo pendente presso la Consulta questione di legittimità costituzionale sulla legge Lorenzin sollevata dalla Regione Veneto con l’intervento del Codacons – spiega il presidente Carlo Rienzi – e ha fissato la prossima udienza prima del 10 marzo, giorno in cui scadono i termini entro cui le famiglie che hanno optato per l’autocertificazione dovranno presentare la documentazione attestante l’effettuazione delle vaccinazioni, così da non pregiudicare i diritti delle famiglie nel caso in cui la Corte Costituzionale dovesse annullare il decreto Lorenzin”.
“Ora la battaglia si sposta alla Consulta, dove il Codacons sarà presente al fianco della Regione Veneto per contestare i tanti profili di illegittimità della nuova normativa” – conclude Rienzi.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox