18 Ottobre 2004

Vaccini super cari Sirchia si difende: ho le mani legate


Roma. Il ministero della Salute è impossibilitato a intervenire per un abbassamento del prezzo dei vaccini anti-influenzali. Lo ha precisato ieri il ministro Girolamo Sirchia, sottolineando che il ministero «non ha la possibilità di imporre il prezzo per questo tipo di farmaco».
Intervenendo sulle polemiche suscitate dalle associazioni dei consumatori, che hanno denunciato come il prezzo dei vaccini anti-influenzali in Italia sia più alto che negli altri Paesi europei, Sirchia ha rilevato che «in effetti il costo in Italia dei vaccini è più elevato che negli altri Paesi; per questo – ha affermato il ministro a margine della cerimonia di inaugurazione del congresso della società italiana di chirurgia che si è aperto ieri a Roma – abbiamo chiesto alle aziende di abbassare il costo, anche perchè, in questo modo, si può pensare di ampliare il numero delle persone che si vaccinano». Purtroppo però, ha aggiunto Sirchia, «la loro risposta è stata negativa e abbiamo, dunque, dovuto desistere».
Il ministero della salute ha quindi le mani legate e non può intervenire in favore di un abbassamento del prezzo dei vaccini: «Non abbiamo naturalmente alcuna possibilità – ha sottolineato il ministro – di imporre prezzi per questo tipo di farmaco, perciò dobbiamo accettare ciò che le aziende decidono di fare». Il prezzo, ha proseguito il ministro, «è libero, così come il mercato è libero, quindi – ha concluso Sirchia – se non si tratta di farmaci acquistati direttamente dal Servizio sanitario nazionale, non se ne può imporre o negoziare il prezzo». E precisa: il virus influenzale in arrivo è «benevolo, ma come tutti i virus influenzali crea comunque delle complicanze e la vaccinazione può evitarle».
Intanto il Codacons ha diffidato Sirchia, «a revocare l`autorizzazione alla vendita dei vaccini antinfluenzali a causa del prezzo troppo elevato». L?associazione dei consumatori ha anche presentato un esposto per aggiotaggio alla Procura della Repubblica di Torino contro le industrie farmaceutiche.


Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox