fbpx
3 Aprile 2017

Vaccini, parte l’offensiva del Codacons «Proietteremo ‘Vaxxed’ in un cinema»

Vaccini, parte l’offensiva del Codacons  «Proietteremo ‘Vaxxed’ in un cinema»
L’associazione
dei consumatori: «Renderemo nota la sala solo un giorno prima per
evitare contestazioni». Martedì 4 aprile attesa la sentenza del Tar sul
ricorso contro l’obbligo vaccinale per accedere ai nidi. «Dopo la
sentenza vaccineremo pubblicamente un bambino con i vaccini singoli
attualmente in commercio»

BOLOGNA — Martedì 4 aprile a Bologna il Codacons terrà un incontro pubblico in tema di vaccinazioni e proietterà in città il controverso film sui vaccini «Vaxxed».

VERSO LA SENTENZA — Proprio il prossimo 4 aprile si discute al Tar dell’Emilia Romagna – sede di Bologna – il ricorso promosso dal Codacons per l’annullamento degli atti con cui la Giunta Regionale dell’Emilia Romagna ha disposto l’obbligo della vaccinazione dei bambini per la frequentazione di asili nido, «nonostante non siano disponibili in commercio — accusa il Codacons — i 4 vaccini definiti obbligatori dalla legge nazionale, ma esista solo l’esavalente, che contiene altre due vaccinazioni non obbligatorie».

IL FILM — Martedì 4 aprile dunque il Codacons, in collaborazione con la società di distribuzione Wanted Cinema, proietterà a Bologna il film «Vaxxed – from cover up to catastrophe», diretto da Andrew Wakefield, «in una sala cinematografica che verrà resa nota solo il giorno prima, per evitare contestazioni e pressioni nei confronti dell’esercente come avvenuto in altre città nei mesi scorsi», scrive il Codacons.

VACCINAZIONE PUBBLICA — Al termine della proiezione si terrà una conferenza stampa sul tema delle vaccinazioni e in tale occasione verrà effettuata a scopo dimostrativo la «vaccinazione pubblica» di un bambino con i vaccini singoli attualmente in commercio, «per testimoniare la violenza di uno Stato che, negando il diritto alle vaccinazioni singole, crea un danno grave ai bambini. La posizione del Codacons era ed è assolutamente neutra sull’argomento oggetto del film, in alcun modo diretta a promuovere la tesi sui rapporti tra vaccino e autismo. Tuttavia, riteniamo importante la tutela della libera espressione del pensiero previsto dall’articolo 21 della Costituzione, che il Codacons è da sempre impegnato a garantire».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox