10 Febbraio 2017

Vaccini obbligatori? La (strana) alleanza tra M5S e Storace

    Vaccini obbligatori? La (strana) alleanza tra M5S e Storace

     

    Diffide, polemiche, ostruzionismo di La Destra e il Movimento 5 Stelle alla Regione Lazio sull’ obbligo delle vaccinazioni per iscrivere anche i più piccoli agli asili nido sia pubblici che privati. La proposta di Legge della Giunta di Nicola Zingaretti che prevede la reintroduzione di antitetanica, antidifterica, antipolio e anti-Epatite B per iniziare il «cursus scolastico» arriverà martedì prossimo in Commissione Politiche e sociali e Salute. Vi giunge dopo uno stop di venti giorni, prevede una serie lunghissima di audizioni. E come se non bastasse ieri è arrivata la «Diffida» formale del Codacons a proseguire: l’ associazione aveva fatto richiesta di essere ascoltata, è stata esclusa. Così «se la Regione non accoglierà le nostre richieste – afferma il presidente Carlo Rienzi – che sono quelle di vincolare la commercializzazione dei vaccini in forma singola, sarà inevitabile una denuncia in Procura e all’ Anac contro Zingaretti». La proposta con l’ obbligo delle vaccinazioni fin dalla prossima iscrizione a settembre era stata presentata in consiglio il 16 gennaio scorso, ed è costituita di due soli articoli. Il primo reinserisce l’ obbligatorietà; il secondo che riguarda le eccezioni, ovvero i bambini che per motivi sanitari non possono essere vaccinati. «È un atto a tutela della salute pubblica – afferma l’ assessore regionale alle Politiche sociali Rita Visini – . Oggi la copertura delle quattro vaccinazioni obbligatorie è al 95,2 per cento, appena sopra il limite di sicurezza del 95 per cento fissato dall’ Organizzazione mondiale della sanità. Non possiamo permetterci di scendere sotto la quota: rischiamo addirittura il ritorno di malattie gravissime e scomparse da decenni come la polio e la difterite». Ma sulla legge è scattato l’ ostruzionismo delle opposizioni. Sono già stati presentati una valanga di emendamenti: 185 più 51 sub emendamenti. Si rischia così di andare alle calende greche anche sui vaccini.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox