13 marzo 2018

VACCINI, CODACONS REPLICA ALLA FISM: ABBIAMO LETTO CIRCOLARE E CI PREOCCUPA

 

NESSUN ERRORE, CONFERMIAMO NOSTRI DUBBI E LI PORTIAMO IN PROCURA

Nessun errore ma anzi grande preoccupazione derivante proprio dall’attenta lettura della circolare Fism. Cosi il Codacons replica alla Federazione Italiana Scuole Materne che ha minacciato azioni legali contro l’associazione dei consumatori per aver annunciato ieri un esposto in Procura contro la stessa Federazione.
Non solo non abbiamo diffuso alcuna informazione infondata ma anzi la nostra preoccupazione è stata dettata proprio dal contenuto della circolare della Fism di cui riportiamo l’estratto che più ci ha allarmato e che recita testualmente:
La mancata presentazione della documentazione è motivo di esclusione dal servizio. Il legale rappresentante dell’istituzione scolastica provvederà in data 12.3.2018 alla immediata comunicazione ai genitori/tutori/affidatari del diniego di accesso al servizio […] Qualora il minore fosse affidato alla scuola anche a seguito della predetta comunicazione/spedizione il legale rappresentante ne darà pronta informazione per le vie brevi alla locale stazione di pubblica sicurezza”.
Tale passaggio rappresenta per noi una condizione inaccettabile, oltre che una possibile lesione della privacy dei minori i cui dati sensibili relativi alle vaccinazioni non possono essere comunicati dalle scuole a soggetti terzi se non nei limiti previsti dal Garante – prosegue il Codacons – Pertanto confermiamo i nostri dubbi e la correttezza del nostro operato, e come preciso dovere statutario dell’associazione abbiamo chiesto alle autorità competenti di fare chiarezza su tale aspetto, senza ledere l’onorabilità di nessuno e nell’esclusivo interesse di migliaia di famiglie.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this