22 Agosto 2007

VACANZE: INVASIONE DI AUTOVELOX NELLE LOCALITÀ TURISTICHE

    I COMUNI DI MARE DI MEZZA ITALIA HANNO DECISO DI FARE CASSA SULLE SPALLE DEI TURISTI PREVISTE MULTE PER ALMENO 50 MILIONI DI EURO. OIL CODACONS. MEGLIO IL TUTOR

    Le località turistiche di tutta Italia sono state invase in questi giorni da migliaia di autovelox installati ? o meglio accuratamente occultati- nelle principali arterie attraversate dai turisti.
    I comuni che si affacciano sul mare, specie in e Sicilia, ma anche Emilia Romagna, Toscana, Lazio,e Liguria, sembrano aver deciso quest?anno di utilizzare la mano pesante contro chi non rispetta i limiti di velocità. Il fiorire di apparecchi autovelox sulle litoranee quotidianamente attraversate dai bagnanti, registrato in questi giorni di grande afflusso di cittadini in vacanza, fa nascere però il sospetto che più che garantire il rispetto del Codice della Strada, i comuni vogliano far cassa approfittando dell?elevato numero di turisti nelle località di mare. ?Prevediamo al rientro dalle ferie una valanga di multe per un importo complessivo stimabile in almeno 50 milioni di euro ? afferma il presidente del Codacons Carlo Rienzi – se davvero i comuni hanno a cuore la sicurezza degli automobilisti, anziché infestare le strade di autovelox, potrebbero introdurre il ?Tutor?, così da sanzionare i veri trasgressori senza tartassare indistintamente tutti i cittadini?.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox