6 Settembre 2001

Vacanze incubo, denunce a raffica

Il lato oscuro dell?estate. La trappola delle disdette, penali da capogiro. Residence topaia, cuochi licenziati

Vacanze incubo, denunce a raffica

Bivacchi in aeroporto e in traghetto.

Hotel balneari a 80 chilometri dal mare



PERUGIA – Per oltre seicento umbri, quelle 2001, sono state vacanze a dir poco “difficili“, con imprevisti e bidoni che hanno coinvolto il popolo dei vacanzieri durante tutta l?estate. Un campionario di disagi, dallo smarrimento di bagagli, all?albergo al di sotto della qualità promessa; dai soggiorni “tutto compreso“ che riservano sgradite sorprese, a ritardi e disservizi di compagnie aeree e di navigazione. Queste sono solo alcune delle testimonianze ricevute da Telefonoblu e dal Codacons Umbria destinatari, da giugno a settembre, di centinaia di segnalazioni (ogni chiamata, però, riguarda più persone) di turisti umbri che, nei casi peggiori, hanno visto letteralmente compromesse le sospirate ferie estive.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox