29 Luglio 2013

Vacanze in austerity: 97 euro al giorno, 104 nel 2012

Vacanze in austerity: 97 euro al giorno, 104 nel 2012

Chi può, cerca ospitalità da amici o parenti. Sempre più gettonate le vacanze low cost e quelle mordi e fuggi. Gli italiani che hanno scelto di andare in vacanza, hanno però deciso di tagliare il budget giornaliero: se l’ anno passato era di 104 euro , in questo 2013 è di 97 euro . Lo ha calcolato il Codacons , precisando che la cifra comprende i costi di trasporto, i soggiorni, le spese per il cibo, i servizi balneari, quelli per svago e divertimento. La metà delle famiglie dei vacanzieri trascorrerà fuori casa tra i 7 e i 10 giorni, il 35 per cento opterà per due settimane, solo il 15% di chi parte starà via per più di 15 giorni. Le località di mare sono sempre le più cercate (il 65% le preferisce). In Italia spiccano le destinazioni siciliane, toscane e dell’ Emilia Romagna; per l’ estero, si punta ancora sulla Spagna. Poi Grecia e Croazia. Sono 19,2 milioni i nostri concittadini che partiranno per le tradizionali vacanze estive di almeno una settimana. A stagione iniziata, si confermano le previsioni negative per il comparto del turismo, come rileva l’ osservatorio nazionale della Federconsumatori. Il turismo low-cost va ormai per la maggiore, così le vacanze mordi e fuggi, da 2 a 4 notti. C’ è poi chi cerca ospitalità da amici e parenti o lo scambio di casa pur di risparmiare. Si riduce infine il numero di chi decide di partire tra settembre e ottobre (-4/5%). “Un andamento su cui pesa la drastica riduzione del potere d’ acquisto e l’ insopportabile clima di incertezza in cui vivono le famiglie. Per questo, è fondamentale che il Governo si decida a sciogliere il nodo relativo a Imu, Iva e Tares”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this