fbpx
3 Dicembre 2019

UNIVERSITÀ: VIOLAZIONE ANONIMATO TEST, TAR AMMETTE CONCORRENTI

    CODACONS: IN ITALIA GIA’ ALTRE SENTENZE ANALOGHE, ORA PRONTI A RICORSI PER TUTTI I CANDIDATI ESCLUSI

    Non si tratta certo della prima sentenza che boccia i test di accesso per medicina, ma di un ulteriore tassello che contribuisce a dare legalità a chi ha sostenuto le prove di ammissione per le facoltà a numero chiuso. Lo afferma il Codacons, commentando la decisione del Tar Lazio di ammettere alcuni ricorrenti che avevano sostenuto i test nel 2015.
    “Siamo pronti a presentare una valanga di ricorsi in favore dei candidati che hanno affrontato dal 2015 ad oggi i test d’ingresso a medicina, al fine di far valere le ragioni degli esclusi di fronte alle evidenti irregolarità delle prove – spiega il presidente Carlo Rienzi – Tutti coloro che hanno sostenuto senza successo i test possono rivolgersi al Codacons per partecipare ai nuovi ricorsi collettivi che l’associazione sta predisponendo, finalizzati ad ottenere l’ammissione in sovrannumero alle facoltà di medicina in tutta Italia”.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox