fbpx
10 Aprile 2014

Università: Codacons a Giannini, per test modello francese

Università: Codacons a Giannini, per test modello francese

(ANSA) – ROMA, 10 APR – Sull’accesso alle facoltà universitarie l’Italia deve adottare il modello francese, sistema in grado di garantire il diritto allo studio senza sovraffollare gli atenei. La richiesta è rivolta oggi dal Codacons al Ministro dell’istruzione, Stefania Giannini. “Il sistema di selezione italiano, basato sul numero chiuso, fa acqua da tutte le parti, viola i diritti riconosciuti dalla Costituzione e non garantisce il merito. Occorre per tale motivo – spiega l’associazione – adottare il modello francese, dove la selezione avviene nel primo anno di università: le matricole del corso di medicina devono finire il primo anno avendo sostenuto tutti gli esami. In questo modo la selezione avviene sulla base di reali meriti e non sulla base di una prova spesso irregolare e priva di ogni senso logico”. Secondo il Codacons “a rendere ancor più fallace il numero chiuso delle università italiane, la circostanza secondo cui alcuni atenei, che limitano gli accessi per questioni di capienza e non certo per esigenze sociali, accettano in qualità di ‘privatisti’ studenti non ammessi ai test d’ingresso, che possono iscriversi a pagamento”. Per tale motivo l’associazione di consumatori, che contro i test di ammissione per medicina e veterinaria sta preparando un ricorso collettivo al Tar del Lazio, chiede al Ministro Giannini di riformare il sistema di accesso alle facoltà, eliminando il numero chiuso e introducendo il modello francese.(ANSA).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox