fbpx
18 Aprile 2014

Università: Bari; Codacons chiede sequestro test Medicina

Università: Bari; Codacons chiede sequestro test Medicina

(ANSA) – BARI, 18 APR – Dopo l’inchiesta aperta dalla Digos di Bari sui test di ammissione alla facoltà di medicina per le presunte irregolarità durante le prove, il Codacons ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Bari, in cui si chiede il sequestro di tutti i test svolti dagli studenti presso l’ateneo barese. ”La vicenda del plico contenente i test che risulterebbe manomesso rischia di portare all’annullamento di tutte le prove in tutta Italia per l’accesso alla facoltà di medicina – spiega l’associazione – Questo perché eventuali alterazioni verificatesi a Bari potrebbero alterare la graduatoria di accesso con effetti su tutte le altre sedi universitarie”. Pertanto è stato presentato un esposto alla Procura in cui si chiede “il sequestro di tutti i compiti inoltrati al Cineca per la correzione e di tutta la documentazione in originale presente ancora presso l’Università di Bari, nonché il sequestro della relazione ricevuta dal Miur dall’Università di Bari datata 9 aprile 2014, che ricostruisce la filiera di custodia delle scatole e che il Ministero ha chiesto poiché, come previsto dal decreto 85 del 5 febbraio 2014, ‘a decorrere dall’avvenuta consegna ciascuna Università appronta idonee misure cautelari per la custodia e la sicurezza delle scatole contenenti i plichi che devono risultare integre all’atto dello svolgimento della prova di ammissione”’. Intanto sul sito www.codacons.it l’associazione sta raccogliendo le adesioni al ricorso collettivo al Tar del Lazio in favore di tutti gli studenti che non supereranno i test di ammissione alle facoltà di medicina, odontoiatria e veterinaria.(ANSA).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox