27 Maggio 2014

UnipolSai, altra consulenza tecnica S’ indaga sul bilancio pre-fusione

UnipolSai, altra consulenza tecnica S’ indaga sul bilancio pre-fusione

ll pm di Milano Luigi Orsi ha ordinato una consulenza tecnica d’ ufficio sul bilancio di Unipol prima della fusione con Fonsai, Milano assicurazioni e Premafin nell’ ambito dell’ inchiesta che vede indagato, tra gli altri, l’ Ad di Unipolsai Carlo Cimbri per aggiotaggio. Nell’ ambito dell’ inchiesta, la procura – che indaga su presunte irregolarità nella determinazione dei concambi per la fusione – ha acquisito la relazione fatta dalla società di revisione Ernst & Young sul bilancio 2011 di Unipol. Secondo l’ accusa, gli indagati avrebbero fornito false comunicazioni al mercato riguardo i derivati in mano a Unipol al momento della fusione, valutandoli più del reale. Intanto le associazioni dei consumatori scendono in campo nella vicenda UnipolSai, che vede indagato oltre all’ ad Carlo Cimbri, tre manager del gruppo bolognese: Roberto Giay, Vanes Galanti e Fabio Cerchiai. Il Codacons ha lanciato un’ azione legale per richiedere 10 mila euro di danni morali per ogni azionista danneggiato. L’ associazione ha annunciato che si costituirà parte offesa e interverrà anche per ogni singolo azionista ed ex azionista che ne farà richiesta nel procedimento che giovedì ha portato alla perquisizione della sede di Bologna del colosso delle assicurazioni. Il reato contestato dal pm di Milano Luigi Orsi è quello di aggiotaggio: una operazione che avrebbe portato all’ alterazione dei valori di concambio delle azioni al momento della fusione delle società. “Tutti gli azionisti ed ex azionisti UnipolSai che hanno subito un danno patrimoniale per la perdita di valore delle loro azioni – dicono dal Codaconspossono costituirsi persona offesa nel procedimento penale, e chiedere attraverso l’ associazione il rimborso dei soldi investiti ed il risarcimento per il danno morale subito”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox