19 Marzo 2021

Undici parti civili per 100 imputati. È iniziato in fiera a Milano il processo Mensa dei poveri

 

Si è conclusa con la riunificazione dei tre procedimenti e con la costituzione delle parti civili la prima udienza del maxi-processo Mensa dei poveri che è iniziato questa mattina, venerdì, nel padiglione 5 della fiera Milanocity davanti al giudice per l’udienza preliminare Alessandra Clemente.

Il processo proseguirà il prossimo 26 aprile con la discussione delle eccezioni da parte dei legali degli imputati sulle costituzioni di parte civile che sono in tutto 11 e la definizione dei patteggiamenti. Tra queste ci sono Accam, Alfa srl, Prealpi Servizi, Afol Metropolitana, Amsa, Comune di Gallarate, Cpl Concordia, Società di tutela ambientale Arno-Rile-Tenore, Acqua Novara, Codacons, Comune di Milano. Non si sono costituiti parte offesa Regione Lombardia, Agenzia delle Entrate e Parlamento Europeo.

La lunga lista di parti civili è il segno più evidente della ramificazione della corruzione da parte dell’associazione a delinquere al cui vertice gli inquirenti hanno posizionato Nino Caianiello, principale imputato del procedimento, attorno al quale giravano gli interessi di consiglieri regionali, professionisti e imprenditori. In tutto sono oltre 100 gli imputati a processo.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox