8 Ottobre 2001

Una “tassa“ ingiusta


La Camera di commercio ha chiuso il proprio sportello di ?cassa? ed ha disposto che la riscossione dei diritti di segreteria venga fatto nelle agenzie del Banco di Sicilia. Ma l`istituto impone una commissione bancaria di 1500 lire agli utenti. A sollevare il caso sono le associazioni di tutela dei consumatori Codacons e Adusbef, che sottolineano come «questo contrasta col verbale di aggiudicazione del pubblico incanto che prevede l`affidamento della gestione a titolo gratuito del servizio di cassa». Per questo Codacons e Adusbef sollecitano la «restituzione agli utenti degli indebiti pagamenti riscossi dal Banco di Sicilia». Le due associazioni hanno chiesto la redazione del rendiconto relativo ai pagamenti riscossi dal Banco di Sicilia e la restituzione delle somme a favore degli utenti che sono stati invitati a conservare tutte le ricevute. Se ciò non avvenisse Codacons e Adusbef si dicono pronte ad «opportune iniziative giudiziarie».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox