30 Aprile 2008

Un sms vi informa sui prezzi giusti dei prodotti



Iniziativa del Ministero in collaborazione con 8 associazioni di utenti Prezzi troppo alti? Arriva “Sms consumatori“. “Sms Consumatori“ è un servizio innovativo di informazione, tramite sms, sui prezzi dei prodotti agroalimentari di largo consumo realizzato dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, un servizio in collaborazione con otto tra le maggiori associazioni dei consumatori (Acu, Adiconsum, Adoc, Adusbef, Codacons, Federconsumatori, Movimento Consumatori e Movimento Difesa del Cittadino) e Ismea. Grazie a “Sms Consumatori“, inviando un sms gratuito al numero 47947 con il nome del prodotto che interessa, si riceveranno in tempo reale i prezzi medi all`origine, all`ingrosso e alla vendita di 84 prodotti: frutta, ortaggi, latte e latticini, carne, pesce, pane, pasta, etc. In considerazione dell`utilità per il cittadino dei servizi telematici e della necessità di rendere riconoscibili le loro finalità di pubblico servizio, su richiesta del Mipaaf i quattro operatori del mercato della telefonia mobile nazionale Tim, Vodafone, Wind e Tre si sono impegnati a riservare l`arco di numerazione 479 a servizi di carattere sociale e informativo. In questo contesto, il primo numero ad essere attivato è proprio il numero 47947 di Sms Consumatori. Inoltre, tramite il sito internet www.smsconsumatori.it, si potrà accedere a informazioni più approfondite sui prezzi o segnalare alle associazioni dei consumatori che collaborano al progetto prezzi anomali, la mancata esposizione dei prezzi o l`assenza delle etichette. A richiesta sono disponibili anche altri servizi, ugualmente gratuiti, come ad esempio l`invio di Sms informativi sul tema della sicurezza alimentare e sui principi fondamentali di una sana e corretta alimentazione. Una novità che richiede solo l`uso del cellulare, ed è rivolta a tutti, giovanissimi e non. Vino adulterato. Il Codacons annuncia oggi l`intenzione di costituirsi parte civile per la vicenda del vino adulterato. “Ancora una volta ci troviamo di fronte ad un gravissimo scandalo alimentare che danneggia i consumatori e mina seriamente la credibilità del made in Italy – afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – da una parte ci sarebbero milioni di bottiglie di vino contaminato da concime, sostanze cancerogene, acqua, zucchero e addirittura acido muriatico, dall`altra una frode alimentare che coinvolge il famigerato Brunello di Moltalcino, con diverse aziende accusate di aver violato il disciplinare che impone quali uve utilizzare“. “In ogni caso a rimetterci sono, come sempre, i consumatori finali – conclude Rienzi – in difesa dei quali ci costituiremo parte civile contro i responsabili dello scandalo, chiedendo un maxi-risarcimento danni“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox