4 Febbraio 2003

UN «SALOTTO» PER IL DOPOFESTIVAL, MENTRE SI DELINEANO GIURIA E PRIME POLEMICHE

Con Sgarbi belle donne e «disturbatori»

UN «SALOTTO» PER IL DOPOFESTIVAL, MENTRE SI DELINEANO GIURIA E PRIME POLEMICHE





SANREMO – «Ho una certa nostalgia di D?Alema e di Prodi. Era meglio ai tempi dell?Ulivo perchè quando andavo da Paolo Limiti mi pagavano. Ora la tv è diventata una prigione: non ti pagano, non ti puoi candidare. Forse devo andare a lavorare a Canale 5». Scherza Vittorio Sgarbi presentando il suo Dopofestival. Qualche ora dopo, invece, prende un bello spavento: una vetrata dell?hotel Royal va in frantumi e il deputato rimane leggermente ferito alla mano destra e al naso. Tralasciando le polemiche intorno al suo compenso, il critico d?arte promette uno show scintillante e imprevedibile. Basta scorrere i nomi degli ospiti: dall?ex vice Gabibbo, Stefano Salvi («licenziato da Ricci perchè era troppo vero»), alla bellissima Silvia Valcikova, 22enne slovacca. E poi Abramo Orlandini, la figura muta già apparsa nei programmi di Sgarbi, l?attore Pino Porcu, che leggerà i testi delle canzoni di Sanremo con piglio teatrale . Nel salotto di Sgarbi ci saranno anche Setzsko, vedova del pittore Balthus, Enzo Mazzarella, conoscitore d?arte, Fausto Taiten Guareschi, monaco zen, Cristina Bugatti («non ho ancora capito se è un uomo o una donna», dice Sgarbi), Mal dei Primitives, lo chef Gianfranco Vissani e la conduttrice de La7, JAne Alexander. Oltre alla Valcikova, Sgarbi preannuncia altri personaggi femminili: « Ce ne sono altre – conclude scherzando -: c?è una raccomandata da Saccà e poi una raccomandata da Baldassarre». Intanto si precisa anche il ruolo e la composizione delle giurie: il Campione della Giuria Demoscopica (che peserà per il 75% del voto) è stato allargato a 5.500 giurati (1000 per le prime quattro serate, 1500 per la finale) dislocati in 10 sedi regionali della Rai. La seconda giuria, quella Specializzata, sarà composta da 5 esponenti (10 per la finale) della cultura, spettacolo e media, diversi per ogni serata. Tra loro Red Ronnie, Carlo Massarini, Enrico Silvestrin, Lorella Cuccarini, Gerry Scotti, Paolo Limiti, Giorgio Faletti, Amadeus, Simona Ventura, Teo Teocoli e Carlo Verdone. Prime polemiche intanto: il Codacons ha reso noto che un avvocato milanese ha già messo per iscritto e affidato ad un notaio il nome del vincitore del Festival…

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox