23 Dicembre 2008

Un registro regionale per la nefrologia la dialisi e il trapianto

Palermo.Un altro passo in avanti verso la razionalizzazione dell’organizzazione e della spesa sanitaria. L’assessore Massimo Russo, infatti, ha firmato il decreto per l’istituzione del «Registro regionale informatizzato di nefrologia, dialisi e trapianto», nel quale saranno raccolti ed elaborati i dati clinici e anagrafici di coloro che sono in attesa di trapianto o già sottoposti a trapianto renale. Pertanto, dal primo gennaio prossimo, i centri privati autorizzati e le strutture pubbliche di nefrologia, dialisi e trapianto dovranno trasmettere all’assessorato, i dati relativi ai rispettivi pazienti. «La dialisi – ha detto l’assessore Russo – assorbe ogni anni più dell’1% dell’intero fondo sanitario. Una spesa nettamente superiore, in base agli abitanti, a quella di altre regioni italiane. Sono cifre elevate che ci impongono una riflessione. Anche in questo settore c’era la necessità di fare un pò d’ordine e il registro diventerà un indispensabile strumento per una corretta programmazione e gestione delle risorse finanziarie».  L’assessore Russo, riferendosi all’iniziativa del Codacons che ha attivato un numero verde per la segnalazione di eventuali anomalie nelle liste d’attesa, ha aggiunto: «Ben vengano queste sollecitazioni di controllo sociale. Tutto passa attraverso la riorganizzazione del Centro unico prenotazioni per il quale stiamo lavorando». Infine, Russo in tre diverse occasioni ha illustrato ieri ad alcuni operatori sanitari il piano di rientro dal deficit e il disegno di legge per la riorganizzazione del sistema sanitario.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox