25 Marzo 2003

Un fronte comune in difesa dei consumatori



E` nata ieri l`Intesa dei Consumatori, un coordinamento che raggruppa le associazioni del settore presenti nel territorio: Adoc, (presidente: Giorgio Casadei per Cesena, Andrea Dalla Bella per Forlì), Federconsumatori (rappresentante legale: Luca Medri), Codacons (presidente Sandra Morelli). A queste si aggiunge l` Adusbef che non ha sede nella nostra provincia, ma solo a livello nazionale. Perché è nata l` Intesa? Già attiva e funzionante a livello nazionale, l`Intesa intende unire le risorse e le idee delle associazioni (che comunque continuano a gestirsi nella massima libertà) su progetti e proposte che sono maturati attraverso confronti di idee, ovviamente in difesa dei consumatori. Chi opera in queste associazioni lo fa a livello di volontariato, di conseguenza l`utente che ha problemi legati al consumo può rivolgersi alle suddette associazioni dove troverà persone preparate professionalmente ad informare e consigliare gratuitamente il cittadino. Successivamente il cliente potrà scegliere quale via seguire per ottenere giustizia o risarcimento: la conciliazione extragiudiziaria o le vie legali. Le denunce più frequenti da parte dei consumatori riguardano soprattutto contratti incauti da parte di anziani, raggirati durante alcune riunioni, per l`acquisto di oggetti ritenuti poi inutili o inadeguati come prezzo; contratti con compagnie telefoniche su servizi supplementari offerti a prezzi irrisori, ma in seguito risultati assai costosi; diritti di garanzia negati dai commercianti; antenne per la telefonia mobile; assicurazioni (il capitale non corrisponde alle attese); controlli su bollette e utenze su pagamenti; denunce per RC auto; rapporti fra utenti e banche (estratti conto con spese nascoste non esplicitate nel contratto); vigilanza sull`inflazione. Non risultano denunce su frodi alimentari sulle quali sono attivi i procedimenti dei Nas e dei Carabinieri. L` Intesa vuol far sentire la sua voce anche nelle commissioni e comitati presenti sul territorio, non solo, ma intende essere un segnale ed un invito per le altre associazioni di consumatori ad unirsi, perché un confronto preliminare su temi comuni non può che giovare alla causa di tutti. Ad esempio: sta per essere varato il progetto “ prezzo amico“ per vagliare la qualità e il prezzo dei prodotti della nostra zona e confrontarli con la Confesercenti e verificare anche il grado di inflazione. L`obiettivo, come si è visto, è quello di abituare i cittadini ad essere consapevoli delle spese sostenute e anche di quelle che non appaiono (come tariffe bancarie, tasse non ben specificate, per non parlare poi di vere e proprie truffe).
Attualmente l`Intesa dei consumatori raggruppa (fra Forlì e Cesena) più di 1500 soci. Per informazioni: Adoc, (via Bonoli n.17- Forlì) tel 0543 27001. Codacons (Corso Mazzini,8- Forlì) tel 0543 370260. Federconsumatori (via Maroncelli 26- Forlì) 0543 376781.


Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox