21 Dicembre 2012

Un dormitorio in sala d’aspetto

Un dormitorio in sala d’aspetto

«La sala d’ attesa della stazione di Quarto d’ Altino è inagibile perché di notte si trasforma in un dormitorio». A denunciarlo è Luciano Ferro, delegato Codacons e promotore del comitato pendolari di Quarto d’ Altino. Da circa una settimana i cittadini che prendono il treno alle prime ore del mattino trovano 5 senzatetto che dormono sul pavimento della sala d’ aspetto, dove si trovano le macchinette self-service per acquistare i biglietti del treno e le due panchine usate abitualmente per attendere i treni in ritardo. «Hanno oggetti personali e pentole e stendono la biancheria ad asciugare sulle panchine – spiega Ferro – lavano le pentole nel bagno pubblico e occupano tutta la stanza. Arrivano verso sera per poi andarsene al mattino quando arrivano gli studenti e i pendolari infreddoliti e magari come al solito con il treno in ritardo». Luciano Ferro si è rivolto ai Carabinieri di Meolo che però gli avrebbero risposto di non poter intervenire se non ci sono situazioni di illegalità e di rivolgersi a Trenitalia. «Trenitalia ci ha detto che è un problema di competenza pubblica e che le stazioni non sono più gestite da loro. Poi ho riferito la situazione alla sindaca e alla Regione – continua -. Io sinceramente arrivo lì alle 5 e ho paura. Per andare a fare il biglietto o anche solo per aspettare dieci minuti il treno che è sempre in ritardo bisogna stare attenti a non calpestare le persone che dormono». Con queste rigide temperature le sale riscaldate delle stazioni diventano spesso rifugio per chi vive per strada. «Adesso sono in cinque, alcuni anche giovani, ma con il passaparola potrebbero aumentare. Penso al servizio istituzionale che dovrebbe dare Trenitalia-Rfi, alle condizioni igieniche, all’ incapacità di gestire queste stazioni – conclude – Paghiamo un servizio di trasporto per andare al lavoro, mentre ci sono persone che usufruiscono di questo locale senza avere nessun titolo. È già difficile fare il biglietto in questa stazione per chi ha i contanti, lo diventerà ancora di più se la situazione resterà questa». Melody Fusaro © riproduzione riservata.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox