25 Novembre 2002

UMTS: PUBBLICITA? 3…3 FREGATURE AD ALTO PREZZO

    IN GIAPPONE E? STATO UN FLOP, I VIDEOTELEFONI HANNO GLI SCHERMI PICCOLISSIMI CHE RENDONO DIFFICOLTOSA LA VISIONE DELLA TV E IL PREZZO SALATO SERVE PER RIPAGARE I COSTI ALTISSIMI DELLE LICENZE

    Da qualche giorno campeggia sulle pagine dei più prestigiosi quotidiani una pubblicità a tutta pagina con un numero a caratteri cubitali: 3.
    Si tratta della reclame di un?azienda legata all?Umts, ossia la telefonia di nuova generazione che almeno sulla carta dovrebbe rivoluzionare i sistemi di telecomunicazione, ma che in Giappone, e in altri paesi, si è rivelato un vero e proprio flop.

    In attesa della campagna vera, quella che partirà nel 2003, le aziende stanno già lanciando sul mercato offerte commerciali che enfatizzano questi nuovi cellulari, al fine di attrarre i consumatori inducendoli a prenotare gli apparecchi.
    La pubblicità col numero 3 è solo la prima di queste.

    L?ICONA, ossia l?Intesa dei consumatori per l?ambiente, di cui fanno parte ADOC, ADUSBEF, CODACONS, FEDERCONSUMATORI, LAUT, VERDI COLOMBA, CASA DEL CONSUMATORE, COMITATI ROMA NORD, MOVIMENTO PER LA PACE ALDO CAPITINI, lancia però l?allarme: l?umts, in Italia, potrebbe rivelarsi un vero disastro che farà perdere ai consumatori milioni di euro.

    Rispondendo a quella pubblicità si potrebbe dire: 3?3 fregature ad alto prezzo!

    Innanzitutto il costo degli apparecchi è davvero alto, e ciò serve alle aziende che hanno ottenuto la licenza a ripagare gli alti costi delle stesse. I servizi offerti, in alcuni casi, sono inutili se non addirittura fastidiosi: sfidiamo chiunque a godersi una partita di calcio sul piccolo schermo del telefonino ed individuare magari il pallone!

    I cellulari di nuova generazione, inoltre, sottoporranno i cittadini a un?incredibile esposizione alle onde elettromagnetiche, con i conseguenti danni alla salute. Senza contare che in alcuni paesi è stato dimostrato che il telefonino di terza generazione funziona solo da fermi, perché se ci si muove la linea cade.
    Insomma, non solo 3 potrebbero essere le fregature in cui incorrerà chi cadrà nella trappola dell?umts. Per questa ragione ICONA invita gli utenti a non affrettarsi a prenotare o acquistare i nuovi apparecchi solo perché convinti dalle pubblicità o perché curiosi del nuovo, considerando che non poche sono le probabilità che l?umts si riveli, anche in Italia, un clamoroso fallimento.



    Intesa

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox