10 Settembre 2020

Ufficio postale a giorni alterni Disagi ed esposto alla Procura

FELITTO Dal mese di marzo, precisamente da quando scattò il lockdown, l’ ufficio postale di Felitto funziona a giorni alterni. I disagi che l’ apertura a singhiozzo sta causando alla popolazione sono tanti anche perchè si tratta dell’ unico ufficio comunale sull’ intero territorio felittese. La fila, nonostante le norme anticontagio prevedano di ridurre al minimo gli assembramenti, è sempre lunghissima per i clienti in attesa di essere ricevuti allo sportello per sbrigare le varie faccende. Nonostante l’ incresciosa situazione, aggravata dal fatto che Felitto, trovandosi nel cuore dell’ entroterra cilentano, dista diversi chilometri dai paesi vicini forniti di ufficio postale, Poste Italiane, non accenna a dare notizie su un imminente ed eventuale miglioramento della situazione. Ad entrare in azione ha provveduto, però, il Codacons che, su richiesta di alcuni residenti, ha diffidato proprio Poste Italiane, presentando un esposto in procura. Tra le argomentazioni riguardo al disservizio creato ai clienti c’ è quella che i cittadini stanno riscontrando gravissime difficoltà non solo per la corrispondenza, ma anche per i depositi e per i prelievi di denaro. «Proprio perchè si tratta di un piccolo centro i servizi come quelli postali devono essere garantiti quindi questa situazione è inaccettabile e illegittima anche perchè i servizi postali fanno parte dei servizi pubblici necessari ai cittadini» ha affermato il Codacons che, oltre ad aver diffidato Poste Italiane ad assumere le urgenti e necessarie iniziative per il ripristino del servizio postale quotidiano nel comune retto dal sindaco Carmine Casella , ha anche chiesto nell’ esposto presentato alla Procura della Repubblica di Salerno, di accertare l’ ipotesi di reato. Alessandra Pazzanese ©RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox