fbpx
7 Maggio 2019

UE, SCHIZZANO DEFICIT-DEBITO, CODACONS: DA BRUXELLES PRESSING INACCETTABILE SU AUMENTO IVA

     

    ASSOCIAZIONE CRITICA UE SU CLAUSOLE DI SALVAGUARDIA. MISURA DEPRIMEREBBE ULTERIORMENTE CONSUMI DANNEGGIANDO ECONOMIA

    Dall’Europa arriva oggi un inaccettabile pressing affinché scattino in Italia le clausole di salvaguardia con l’aumento di Iva e accise nel 2020, un’invasione di campo che vede la netta contrarietà dei consumatori italiani.
    Lo afferma il Codacons, commentando le previsioni economiche sull’Italia diffuse dalla Commissione Ue.
    “Bruxelles vuole a tutti i costi l’aumento dell’Iva nel nostro paese, affermando che “l’attivazione della clausola sull’Iva nel 2020 migliorerebbe il quadro del bilancio” – spiega il presidente Carlo Rienzi – Un pressing a cui il Governo non deve cedere, perché l’incremento delle aliquote previsto dalle clausole di salvaguardia finirebbe per danneggiare sul lungo periodo l’economia italiana, deprimendo i consumi già molto incerti, riducendo l’occupazione e impoverendo le famiglie, come hanno dimostrato gli aumenti Iva degli ultimi anni, che hanno ridotto il gettito per la casse statali producendo effetti contrari a quelli sperati” – conclude Rienzi.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox