12 Gennaio 2009

TV, GRANDE FRATELLO: IL CODACONS LANCIA IL BOICOTTAGGIO DELLA TRASMISSIONE

     
    CON CIECHI, ROM E HOSTESS PRECARIE SUPERATO OGNI LIMITE

    L’edizione del Grande Fratello in partenza oggi su Canale 5 supererà ogni limite negativo registrato dai reality show che in questi anni in Italia hanno riempito i palinsesti televisivi. La sfrenata corsa all’audience e all’elemento di novità in grado di attirare l’attenzione dei telespettatori, ha portato quest’anno gli autori del Grande Fratello ad inserire nel cast un cieco, un ragazzo rom e una hostess precaria.
    “E’ assurdo – afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – utilizzare situazioni come la disabilità, l’immigrazione clandestina e il lavoro precario ai fini degli ascolti. Né vale l’affermazione secondo cui portare questi temi in tv può servire a sollevare problematiche sociali e ottenere soluzioni concrete. Non è certo sbattendo un cieco davanti alle telecamere di un programma come il Grande Fratello che si risolvono i problemi dei non vedenti – prosegue Rienzi, che non condivide nemmeno la posizione assunta dall’  Associazione disabili visivi – problemi che si affrontano semmai abbattendo le barriere architettoniche e ottenendo il rigido rispetto delle norme vigenti”.
    Proprio contro il Grande Fratello viene lanciato oggi dal blog di Carlo Rienzi (www.carlorienzi.it) il boicottaggio della trasmissione.
    “Invitiamo i telespettatori a non seguire l’edizione 2009 del programma – conclude il Presidente Codacons – come forma di protesta contro questa corsa all’audience che anno dopo anno porta pericolosamente al cattivo gusto e alla ricerca di situazioni estreme al solo scopo di mantenere alti gli ascolti a qualsiasi prezzo”.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox