28 Settembre 2002

Tv: Codacons Contro `Destinazione Sanremo`

Non solo i bassi ascolti della striscia quotidiana. Ora `Destinazione Sanremo` deve fare i conti anche con un esposto del Codacons all`Antitrust e all`Autorita` per le garanzie nelle comunicazioni. “Per ovviare alle esigenze televisive -denuncia il Codacons- si e` pensato bene di anticipare i termini per l`iscrizione dei ragazzi alle selezioni del Festival di Sanremo al 2 settembre, anziche` meta` ottobre. Alcune piccole case discografiche, trovandosi spiazzate da questa improvvisa modifica e si sono rivolte al Codacons alla ricerca di giustizia. Stando infatti alle segnalazioni giunte, il regolamento sarebbe stato reso disponibile nelle sedi Rai di Roma solo il 30 luglio“. “Il breve lasso di tempo che trascorre tra la diffusione del regolamento e la scadenza del termine per la presentazione dei candidati alla selezione -prosegue l`associazione- fa si` che molte case discografiche siano state automaticamente messe fuori gioco, poiche` non in grado di registrare e stampare il cd di cui necessitano i cantanti per avere accesso alle selezioni tenendo conto anche del fatto che ad agosto non sono molte le fabbriche aperte per realizzare i cd. Una situazione che -continua il Codacons l`Associazione- ha favorito le grandi case discografiche, che dispongono di propri stabilimenti per produrre i dischi, e ha penalizzato fortemente le piccole aziende e le major indipendenti, che non sono riuscite a stampare i cd in tempo debito. Inoltre non si capisce perche` l`articolo 5 del regolamento delle selezioni del Festival stabilisca che le case discografiche indipendenti possano presentare un solo candidato alla gara, a differenza delle grandi major, che possono arrivare a 3 candidati“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox