22 Ottobre 2008

Tutti in coda a caccia del 6 che non arriva

Ricevitorie prese d’assalto dai giocatori e c’è chi decide di investire 500 euro Non esiste alcuna distinzione davanti a quell’aggeggio bianco e grigio che sforna giocate a ripetizione: i cittadini sono tutti uguali. E sono tutti disposti a mettersi in fila per cercare di azzeccare la combinazione giusta al SuperEnalotto, sognando di centrare il «6» e portarsi a casa oltre 90 milioni di euro. La febbre da jackpot milionario ha contagiato anche Reggio, ma nonostante giocate che valgono quanto un affitto di un appartamento, nell’estrazione di ieri sera il «6» è rimasto un sogno per tutti. La caccia ricomincia con un montepremi che ora sfiora i 100 milioni. La febbre dei giocatori reggiani ha ormai raggiunto le stelle e gli stessi titolari delle ricevitorie, ieri sono stati presi d’assalto anche da coloro che di solito non sfidano mai la fortuna. «E’ tutto esagerato – ci confidano i titolari de «Le Bionde» – perché si presenta gente che non sa nemmeno cosa sia questo gioco. Per giorni abbiamo avuto la fila ininterrotta. Abbiamo avuto successo anche mettendo in vendita le quote da 500 euro». Anche dal «Il Miliardo» la conferma che «tutti sono qui in fila per giocare». C’è poi addirittura chi non ha nemmeno il tempo per rispondere al telefono. «Dobbiamo spiegare ad alcune persone come funziona il gioco – ci dicono dalla ricevitoria «Burani» – perché si presentano in tanti che non sanno nemmeno cosa è il SuperEnalotto». Stesse scene alla tabaccheria di piazza Gioberti e all’«Azimut». Secondo le stime – e per questo ancora provvisorie – dei titolari delle ricevitorie, i reggiani in totale, per ogni tabaccheria, hanno speso una media di 25mila euro, con una percentuale di giocate tripla rispetto a quella della settimana scorsa. IL DATO NAZIONALE. Con gli oltre 67,5 milioni spesi sabato per dare la caccia al «6», la raccolta di ottobre del SuperEnalotto è già arrivata a 347,5 milioni di euro. Secondo l’agenzia Agicos «Basta ricordare che la raccolta media dei primi nove mesi del 2008 è di 162 milioni, ottobre quindi ha registrato il 114,5% di giocate in più». Intanto, se da un lato il jackpot in palio per ieri era arrivato a 94,8 milioni di euro, in tre nell’estrazione di sabato hanno sfiorato il colpaccio. I «5+» sono stati centrati a Anzio, Novi di Modena, e Rimini e ciascuno ha portato a casa oltre 1,17 milioni di euro. Osservando poi i dati della settimana scorsa, infatti, è possibile ipotizzare che per domani si avrà un volume di giocate simile a quello di sabato. Il che vuol dire che il jackpot di giovedì compierà un balzo di altri 4,5 milioni di euro, e raggiungerà i 99,3 milioni. LA MINACCIA.  Ma sul jackpotm ora c’è l’ombra di un’azione legale del Codacons che ha presentato ieri mattina un esposto alla procura di Roma, al Ministero dell’Economia, ai Monopoli di Stato e alla Sisal in merito al gioco del Superenalotto, per chiedere il sequestro del jackpot, ritenuto «troppo alto».  «Il record raggiunto dal montepremi sta provocando una pericolosissima febbre da gioco in tutta Italia – spiega il presidente Codacons, Carlo Rienzi – con numerosi casi di cittadini che giocano tutti i propri risparmi, o peggio, nel tentativo di accaparrarsi il jackpot. Per questo abbiamo chiesto alla procura di Roma di valutare se vi siano gli estremi per un intervento da parte della magistratura, disponendo se necessario anche il sequestro del montepremi a tutela degli interessi della collettività».  Il Codacons ha chiesto al Ministero dell’economia, di intervenire a tutela dei giocatori e di tutti i cittadini, spalmando già dalla prossima estrazione l’intero montepremi previsto per il 6 tra chi realizzerà 5+1 e 5, così da porre fine alla «febbre da Superenalotto». Una febbre che ha colpito tutta la nostra provincia. Una terra che conferma di essere non solo amante dei «Gratta & Vinci» e delle «Newslot» (secondo i dati del primo semestre 2008 sono i giochi preferiti dai reggiani, ndr), ma anche appassionata di numeri. Quelli della lotteria del SuperEnalotto. E domani si gioca ancora.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this