20 Maggio 2020

Tutte a Roma le denunce Codacons contro Conte

Esposti e ancora esposti, non soltanto sui decessi da Covid 19 di pazienti ferraresi, depositati negli uffici della Procura di Ferrara. In questi mesi di emergenza coronavirus, il Codacons nazionale e regionale ha inviato in tutte le procure italiane esposti a raffica per questo o l’ altro motivo. Anche a Ferrara, denunciando il premier Conte per i vari Dpcm emessi in chiave di emergenza (i decreti che firmava d’ urgenza come presidente del consiglio). Decreti che da più parti, e soprattutto dal Codacons, venivano aspramente criticati e denunciati come limitazioni delle libertà personali, a partire dalle autocertificazioni imposte. Bene, anche a Ferrara sono stati depositai questi esposti, redatti su un formulario prestampato e poi controfirmato dal cittadino di turno e sono oltre una decina: esposti che sono stati raccolti dalla procura e assegnati ad un solo magistrato, la pm Ombretta Volta, e che avranno comunque una strada obbligata: il trasferimento per competenza territoriale alla procura di Roma. Lo stesso segretario regionale Codacons, l’ avvocato Bruno Barbieri, ieri confermava il deposito di questi esposti e non solo: anche le varie sollecitazioni che in tuta la regione lo stesso Codacons ha impresso alle procure regionali per far luce sui tanti e troppi decessi all’ interno delle case di residenza per anziani. Non ultimo lo stesso Codacons ha offerto la consulenza legale a familiari di persone decedute anche nel Ferrarese, che a loro nome presenteranno tali esposti per attivare verifiche alla procura cittadina, che al momento ha aperto fascicoli per i casi di tre decessi. -© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox