10 Dicembre 2019

TUTELA DEI CONSUMATORI: IERI CONVEGNO IN CASSAZIONE

     

    GIUDICI, AVVOCATI E CONSUMATORI CRITICANO LA TOTALE ASSENZA DI TUTELA DEI CITTADINI NEL PAESE

    INTERVENTO DEL PRESIDENTE CODACONS CHE ATTACCA AUTORITA’ INDIPENDENTI E MAGISTRATURA PER LA SCARSA ATTENZIONE VERSO GLI UTENTI

    Si è tenuto ieri un importante convegno in merito alla tutela dei consumatori, organizzato presso la Corte di Cassazione dall’Ordine degli avvocati di Roma – Comitati di azione per la giustizia, che ha visto la partecipazione di autorevoli esponenti del mondo della giustizia tra cui il prof. avv. Cesare Mirabelli, Presidente emerito della Corte Costituzionale; dott. Eugenio Albamonte (Sost. Proc del Tribunale di Roma), Gen. Claudio Vincelli (Comandante divisione unità speciale Carabinieri); Gen. Guido Zelano (Comandante Nucleo Speciale Antitrust Gdf).
    All’incontro ha preso parte, in rappresentanza dei consumatori, anche il presidente Codacons, Carlo Rienzi, e giudici, avvocati ed esperti sono stati concordi nel sottolineare come in Italia si avverta la totale assenza di vere tutele in favore dei cittadini.
    In particolare il presidente Codacons, nel suo intervento, si è scagliato contro le autorità indipendenti del nostro paese, colpevoli di scarsa attenzione verso gli utenti e i loro problemi. “A partire dall’Antitrust, le denunce presentate dai consumatori alle autorità di settore vengono archiviate con eccessiva frequenza e con troppa facilità – ha spiegato Carlo Rienzi – Chi dovrebbe occuparsi di tutelare i diritti degli utenti dallo strapotere di aziende e multinazionali, spesso non sa assolvere a tale funzione, con la conseguenza che i cittadini vengono privati dei loro diritti”.
    “Non va meglio con la magistratura ordinaria, dove le class action promosse dalle associazioni dei consumatori vengono bloccate sul nascere, e dove anche i danni certi subiti dagli utenti – come il caso delle buche stradali a Roma – non vengono riconosciuti ai cittadini. Tale quadro, unitamente agli odiosi balzelli per l’accesso alla giustizia, a partire dal contributo unificato a carico delle Onlus, dimostra come in Italia sia assente una vera tutela degli utenti e dei consumatori, e come la strada per raggiungere i livelli di altri paesi, come ad esempio gli Stati Uniti, sia ancora lunga a costellata di ostacoli spesso rappresentati proprio da chi dovrebbe garantire il rispetto delle leggi e dei diritti”.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox