5 Giugno 2006

Tutela Consumatori – Codacons: l`Enel non effettua più le letture del contatore

Tutela Consumatori – Codacons: l`Enel non effettua più le letture del contatore

Sono ormai migliaia le lamentele dei consumatori che si vedono arrivare fatture pazzesche (il record finora registrato è di 11.600 euro !?!) di conguaglio. Una vera e propria mazzata che manda in tilt i bilanci di una famiglia. Le ragioni sono due. La prima è che l`Enel, cosa comune anche ad altre società, non rispetta più la normativa vigente che impone un tentativo di lettura del contatore almeno una volta all`anno. Ci sono consumatori che da 3 anni non hanno il piacere di ricevere la visita del letturista. La seconda ragione risiede nel contatore elettronico. Una volta installato, infatti, non è più possibile fare l`autolettura da parte dell`utente. Peccato che da quando è installato a quando si passa all`effettiva autogestione, ossia a quando la telelettura funziona veramente, possono passare mesi e mesi. Da qui i conguagli pazzeschi. Naturalmente il consumatore quando riceve queste stangate ha la possibilità di ottenere la rateizzazione. Peccato, però, che sia costretto a corrispondere agli esercenti gli interessi pari al Tasso Ufficiale di Riferimento, attualmente pari al 2,779%, ossia maggiore degli interessi che si possono ottenere investendo in Buoni Postali o titoli vari. Come dire, dopo il danno la beffa. Insomma con la rateizzazione è l`Enel che ci guadagna, non certo il consumatore. Che sia per questo che non hanno fretta di fare la lettura? Il Codacons ha presentato un esposto all` Autorità per l`Energia Elettrica ed il gas.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this