5 Dicembre 2010

Turismo, le sinergie migliorano l’offerta

«welcome to catania»

Fare di Catania una "provincia turistica": questo l’obiettivo del progetto "Welcome to Catania" che affianca alla Provincia anche l’Etna Convention Bureau, gli operatori del settore turistico e le associazioni dei consumatori. «L’accoglienza, la cordialità, la qualità dei servizi – ha detto il presidente della Provincia, Giuseppe Castiglione nel corso dell’incontro svoltosi ieri per tirare un primo bilancio dell’iniziativa – sono il più efficace degli strumenti di promozione e rappresentano il valore aggiunto di un viaggio o di una vacanza. Anche la tutela del turista, che può essere truffato da operatori senza scrupoli, può essere un’altra garanzia di sicurezza per scegliere il nostro territorio».
Il progetto è stato coordinato dall’Etna Convention Bureau (presidente Francesco Carestia, amministratore delegato Nico Torrisi, consigliere d’amministrazione Antonio Maugeri, direttore Benedetto Puglisi), che si è occupato anche della realizzazione del logo, di una sezione web del progetto e della stesura della "Carta dei diritti" del turista. Gli altri soggetti che partecipano all’iniziativa sono categorie rappresentative degli operatori turistici, delle associazioni di consumatori e dell’Università. Ogni soggetto aderente si è impegnato a realizzare iniziative mirate per il raggiungimento dei tre principali obiettivi: accoglienza e informazione, formazione per la qualità dei servizi e per la cultura dell’accoglienza e tutela del turista. Così il Cof (Centro orientamento e formazione dell’Università), insieme al Capitt (Centro per l’Aggiornamento delle Professioni e per l’Innovazione ed il Trasferimento Tecnologico), proporrà una campagna tra gli studenti per diffondere la cultura turistica dell’accoglienza. L’ Unpli (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia) metterà a disposizione i propri uffici come punti di accoglienza informativa per i turisti; i servizi saranno migliorati attraverso l’impegno di Assoturismo, con particolare riferimento a Federagit (Federazione Italiana Guide Turistiche, Accompagnatori e Interpreti), che realizzerà corsi di formazione rivolti al personale delle Pro Loco e uffici comunali del turismo. Stessa filosofia per i seminari rivolti al personale delle strutture ricettive da Federalberghi, Faita (Federazione delle Associazioni Italiane dei complessi Turistici all’aria Aperta), Abbetnea, Confturismo e Confindustria alberghi Catania. La Fipe (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) presenterà menu ad hoc e a prezzo garantito negli esercizi che aderiscono all’iniziativa esponendo il logo "Welcome to Catania". In collaborazione con l’Associazione Italiana Celiachia sarà rivolta particolare attenzione ai turisti che soffrono di intolleranze alimentari fornendo menu idonei alle specifiche esigenze. L’Associazione Italiana Celiachia, inoltre, grazie all’attenzione dimostrata dalla Provincia in questa e in altre occasioni, ha consegnato al presidente Castiglione la tessera associativa numero uno del 2011.
Le associazioni di consumatori Adoc, Assoutenti, Federconsumatori e Codacons, infine, attiveranno diversi sportelli per fornire a titolo gratuito assistenza ai turisti, che avranno la possibilità inoltre di rivolgersi ad avvocati esperti nella tutela dei diritti del turista. Il servizio a disposizione mediante linee telefoniche permetterà, ai turisti che soggiorneranno a Catania e provincia, di segnalare i disservizi e le situazioni di disagio oltre che monitorare in tempo reale il livello di soddisfazione generale recepita.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox