30 Dicembre 2015

TURISMO: INTOLLERABILE AUMENTO DEI BIGLIETTI AEREI DALL’1 GENNAIO 2016

    TURISMO: INTOLLERABILE AUMENTO DEI BIGLIETTI AEREI DALL’1 GENNAIO 2016

    PASSEGGERI
    DI FIUMICINO E CIAMPINO DISCRIMINATI, PAGANO PIU’ DEGLI ALTRI. AUMENTI
    ANCHE PER IL 2017 E 2018. CODACONS PRONTO A BATTAGLIA LEGALE

    Intollerabile per il Codacons l’aumento dell’addizionale comunale sui diritti d’imbarco dei passeggeri sugli aerei, che comporterà a partire dall’1 gennaio 2016 pesanti rincari per i viaggiatori.
    A partire dal prossimo anno, grazie a un decreto interministeriale Lavoro-Economia-Trasporti datato 29 ottobre, chi si imbarcherà su un aereo – ad eccezione delle destinazioni nazionali – dovrà pagare una tassa da 9 euro a biglietto, che sale a 10 euro nel caso in cui si parta da un aeroporto romano (Ciampino o Fiumicino) – spiega il Codacons – Una imposta odiosa che cresce addirittura di 2,5 euro nel 2016, e che è destinata a salire anche nei prossimi anni: gli aumenti previsti sono infatti pari a 2,14 euro in più nel 2017 e 2,34 euro nel 2018.
    “Si tratta di un balzello inutile e dannoso, che comporta aggravi di spesa in un settore delicato come quello del turismo – spiega il Presidente Carlo Rienzi – I viaggiatori che partono da Fiumicino e Ciampino appaiono poi discriminati rispetto agli altri passeggeri, dovendosi sobbarcare 1 euro in più di spesa. Per tale motivo il Codacons sta valutando le azioni legali da intraprendere contro l’incremento dell’addizionale comunale sui diritti d’imbarco” – conclude Rienzi.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox