13 Maggio 2020

Turismo: Codacons, su voucher viaggi Ue ambigua

ROMA
(ANSA) – ROMA, 13 MAG – Il comportamento della Commissione Ue appare ambiguo e incomprensibile per il Codacons. “Sul caso dei voucher l’unica azione davvero utile agli utenti da parte dell’Ue – spiegano i consumatori – sarebbe stata proprio l’apertura di una procedura di infrazione nei confronti dell’Italia che, con il decreto cura Italia, ha cancellato con un colpo di spugna i diritti dei consumatori sul fronte del turismo. Attendiamo ora che l’esposto del Codacons presentato alla Commissione Europea faccia il suo corso e si arrivi al riconoscimento ufficiale della illiceità dei voucher come unica forma di rimborso per viaggi e vacanze cancellati a causa del coronavirus”. La vicepresidente della Commissione Ue, Margrethe Vestager, nel primo pomeriggio ha precisato che – contrariamente a quanto aveva annunciato in mattinata – al momento non è stata aperta alcuna procedura d’infrazione contro gli Stati membri che hanno violato il diritto al rimborso ai passeggeri per la cancellazione dei viaggi. Vestager aveva annunciato l’invio di lettere agli Stati membri come parte di una procedura d’infrazione. Si è trattato di “un mio fraintendimento”, ha scritto Vestager su Twitter scusandosi per “aver causato confusione”. La commissaria Ue per i Trasporti, Adina Valean, ha ulteriormente chiarito ai giornalisti che si tratta di “lettere d’incoraggiamento” affinché gli Stati garantiscano ai viaggiatori la scelta tra rimborso e voucher di viaggio. (ANSA).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox