3 Luglio 2021

Turismo: Codacons denuncia il caro vacanze, +11% sul 2020

“Rincari su tutto, spesa media cresce di 98 euro procapite”
ROMA
(ANSA) – ROMA, 03 LUG – Andare in vacanza costerà questa estate in media l’11% in più rispetto al 2020, e per una villeggiatura la spesa procapite aumenterà di circa 98 euro tra spostamenti, alloggi e servizi. E’ la denuncia del Codacons che diffonde i dati di una sua ricerca. Dagli spostamenti in auto, treno o aereo, ai soggiorni presso strutture ricettive, passando per l’affitto di ombrelloni, sdraio e lettini e alle consumazioni presso bar e ristoranti, “tutto questa estata costa di più – scrive l’associazione – Con le riaperture gli esercizi al pubblico, i lidi, gli hotel, hanno modificato le proprie politiche tariffarie, applicando rincari tesi a compensare le perdite degli ultimi mesi, i maggiori costi di sanificazione e messa in sicurezza dei locali, e il contingentamento delle presenze che, di fatto, riduce i ricavi”. Nel dettaglio l’indagine del Codacons registra incrementi per i trasporti e in particolare per l’automobile (+16% rispetto al 2020 a causa dei rincari di benzina e gasolio, che portano un pieno a costare oggi oltre 11 euro in più rispetto allo scorso anno) per i treni (le tariffe non hanno subito incrementi, ma la riduzione della capienza massima a bordo ha portato ad una limitazione di sconti, offerte e promozioni rivolte ai passeggeri) per gli aerei ( tariffe base degli aerei sono rimaste invariate, ma sono cresciuti i costi di tutti gli altri servizi connessi ai voli). Rincari anche negli stabilimenti balneari: secondo il Codacons in tutta Italia si registrano incrementi medi del +5% per l’affitto giornaliero di ombrelloni, lettini e sdraio, con punte del +40% in Costiera Amalfitana. Aumentati nei lidi anche i costi delle consumazioni, dei pasti e degli aperitivi, nell’ordine del +10%; E ancora sarebbero cresciuti i prezzi delle strutture ricettive, da hotel a B&B, resort, case vacanza. Cresciuti infine i prezzi nei bar e nei ristoranti dove – sempre secondo il Codacons – pranzare o cenare costa in media tra il +5% e il +10%. (ANSA).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox