3 Novembre 2006

Trucioli vietati per Doc e Docg

TRENTO – Vietato l`utilizzo di trucioli per i vini Docg e Doc. A pochi giorni dall`approvazione del regolamento comunitario sull`impiego dei trucioli di quercia nei vini dell`Ue, il ministro delle politiche agricole, Paolo De Castro ha firmato un apposito decreto che difende tradizione e qualità superiore dei vini italiani vietando l`utilizzo dei trucioli per i vini di livello superiore. Come si ricorderà, il regolamento Ue, grazie anche all`azione italiana dei mesi passati in sede comunitaria, prevede che i singoli Paesi membri possano adottare misure più restrittive. “La vicenda dei trucioli – ha affermato il ministro De Castro – dimostra che siamo riusciti ad assicurare la tutela dei nostri vini di qualità, bilanciando le posizioni inizialmente definite con l`approvazione del Consiglio del settembre 2005“. In particolare, ricorda il ministro, “negli ultimi 5 anni l`export italiano di vino è cresciuto di 500 milioni di euro, e nel 2007 sfonderà il muro dei 3 miliardi complessivi. Un risultato ottenuto senza trucioli“. Con il decreto firmato ieri, prosegue De Castro, “diamo garanzie per la competitività futura delle nostre cantine di qualità. In questo settore dobbiamo migliorare ancora e per essere competitivi sui vini di qualità certificata non vogliamo puntare a risparmi di costi con metodi che – come i trucioli – producono danni all`immagine e alla qualità, ma dobbiamo migliorare nella competitività nei mercati esteri e nella crescita dimensionale delle imprese“. “Il divieto per i trucioli in Doc e Docg va benissimo – è il commento di Roberto Giacomoni, presidente della Cantina di La Vis e del Consorzio vini del Trentino – Si tratta di un modo di tutelare la qualità e chi la produce, distinguendo il vino di alto livello dal resto. Se fosse rimasto tutto come deciso dalla Ue, sarebbe andato male perché tutti i prodotti sarebbero stati messi sullo stesso piano“. Intanto, c`è chi come l`associazione consumatori Codacons, chiede di vietare l`uso dei trucioli per tutti i vini. Intanto, per il Novello che verrà venduto dalla mezzanotte di domenica si preannuncia una novità. Una parte dei venti milioni di bottiglie sarà composto anche da vino versato in brik che dovrebbe avere un prezzo più basso.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox