30 Dicembre 2010

Troppe buche sulle strade? Con i tagli ai Comuni ne ripareremo sempre meno

Troppe buche sulle strade? Con i tagli ai Comuni ne ripareremo sempre meno
 

E’ il momento delle buche sulle strade e l’ indignazione popolare viene indirizzata contro questo mostro. Persino il Codacons fa ricorso a tribunali vari contro alcune amministrazioni addirittura per omissione di atti d’ ufficio. A suo parere i sindaci non avrebbero aggiustato le buche prima ancora che si creassero. Esaminiamo i fatti. Nel giro di pochi giorni abbiamo avuto due nevicate e acquazzoni. Per evitare che le strade si blocchino e i pedoni cadano abbiamo sparso il sale, che, come noto, danneggia l’ asfalto. Inoltre se piove non si può rappezzare la strada, come insegnano esperti e buon senso. Ha smesso di piovere solo due giorni fa, aggiustare tutte le strade in 24 o 48 ore è illusorio. Ma questo è solo uno dei problemi che assillano le amministrazioni. L’ altro, ben più grave, è che i continui tagli alle nostre risorse operati dal governo rendono sempre più difficile far fronte anche ai compiti più elementari. Mentre si parla ossessivamente di federalismo fiscale e decentramento, si mettono in pratica da parte del governo politiche accentratrici. Quest’ anno il 20 per cento dei Comuni lombardi, sostanzialmente virtuosi, non ce l’ hanno fatta a rispettare il patto di stabilità, ma l’ anno che arriva vedrà questa percentuale salire all’ 80 per cento, secondo i dati dell’ Associazione dei comuni lombardi. Se vengono meno i soldi, assorbiti dal governo romano come da una idrovora, per far fronte ai problemi sociali più pressanti, se mancano le risorse per le scuole, se viene azzerato il fondo per assistere i non autosufficienti, se le risorse per gli asili nido vengono ridotte a percentuale irrisoria, se le famiglie vengono abbandonate a se stesse nonostante tutta la retorica nazionale sulla importanza della famiglia, una cosa è chiarissima: i cittadini sappiano che se quest’ anno abbiamo aggiustato meno buche del necessario, l’ anno prossimo possiamo solo sperare che non nevichi e non piova. Altrimenti le buche non le aggiusterà nessuno. sindaco di Sesto San Giovanni.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox