15 Luglio 2008

TRIBUNALE DI GENOVA: RISARCITA L’ULTRA SETTANTENNE SAVONESE CHE AVEVA INVESTITO I SUOI SOLDI IN BOND ARGENTINI AD UN MESE DAL DEFAULT!!

    TRIBUNALE DI GENOVA: RISARCITA L’ULTRA SETTANTENNE SAVONESE CHE AVEVA INVESTITO I SUOI SOLDI IN BOND ARGENTINI AD UN MESE DAL DEFAULT!!
     

    Originale la sentenza n.2558/08, che, nelle sue 25 pagine di giurisprudenza, motiva dettagliatamente alcuni aspetti della disciplina bancaria che spesso erano poco chiari: eppure, pareva pacifico che se la signora avesse vinto la causa, il merito sarebbe stato quello di, nella sfortuna, aver acquistato poco prima del default. Invece no, per il Giudice, la Dott.ssa Zuccolini, poco importa il periodo di acquisto, e le conoscenze che aveva nel novembre 2001 l’istituto di credito.
    E pensare che l’anziana donna aveva pure firmato un modulo con cui si dava atto che era a conoscenza che l’investimento non era adatto a lei.
    Quale, dunque, la motivazione che ha fatto si che la Signora la spuntasse contro la Banca? Il non aver rispettato, quest’ultima, il disposto di cui all’art. 29 del Regolamento Consob: questa norma, impone all’intermediario di astenersi dal compiere operazione inadeguate al profilo dell’investitore, e di dare corso all’operazione solo in caso di ordine impartito per iscritto. Nessun ordine impartito per iscritto da parte della Signora." in particolare l’attestazione circa la non adeguatezza dell’operazione che compare nell’ordine di acquisto consiste in una dichiarazione del tutto generica, assolutamente inidonea ad informare in modo esaustivo l’attrice dell’effettiva inadeguatezza dell’operazione e delle specifiche ragioni per cui non era opportuno procedere all’esecuzione dell’operazione: come si è detto l’art. 29 del Regolamento Consob impone all’intermediario di informare il cliente non solo dell’inadeguatezza dell’operazione, ma anche delle relative ragioni".
    Ragioni che, nel caso in esame, non sono state provate.
    Soddisfatta l’Avv. Barrui, Presidente regionale del Codacons che ha patrocinato la causa, come tutte le altre in materia, che riferisce che ogni pratica è un caso a se, e ogni sentenza insegna qualcosa di nuovo, utile sempre per la difesa del consumatore.
     

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox