19 Dicembre 2012

Trenord, class action del Codacons “Tremila 650 euro a ogni passeggero”

Trenord, class action del Codacons “Tremila 650 euro a ogni passeggero”

Un risarcimento di 3mila 650 euro a passeggero. E’ la richiesta che avanzerà il Codacons nella class action che depositerà contro Trenord, la società che gestisce il trasporto regionale lombardo, dopo la settimana di caos innescato dall’ introduzione del nuovo sistema informatico di gestione dei turni. Potranno partecipare alla class action tutti i passeggeri coinvolti nelle giornate interessate (10-14 dicembre, secondo il Codacons). Chiesta anche restituzione del biglietto o dell’ abbonamento. Il risarcimento, pari almeno a 3mila 650 euro, è così suddiviso: 2mila euro per “i danni non patrimoniali (biologici e/o morali e/o esistenziali) subiti dagli attori”, 500 euro “per ciascun attore per le violazioni delle condizioni generali di trasporto, della normativa nazionale e comunitaria”, 500 euro “per ogni treno soppresso ovvero per ogni ritardo superiore ai 90 minuti”, 500 euro “per le condizioni di viaggio, di attesa, di mancanza di assistenza e di mancanza di informazione subite dai medesimi dal giorno 9 dicembre 2012 e per tutta la settimana fino al 14 dicembre 2012”, 150 euro “per ogni ora di lavoro perduta a causa dei fatti descritti in narrativa”. I consumatori, per avere informazioni sulla class action, possono contattare la sede del Codacons di Milano inviando una email a codacons.milano@libero.it o chiamano il numero unico 892.007.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox