fbpx
29 Aprile 2002

Treno fermo in galleria, risarcimento ai viaggiatori

Quattro ore di stop
Treno fermo in galleria
Risarcimento ai viaggiatori

Quattro ore bloccati in un tunnel a bordo di un Eurostar senza luce e senza aria condizionata. Secondo il giudice di pace di Roma provocano un “grave turbamento fisio-psichico imputabile alle Fs“. Che ora dovranno risarcire 750 euro a 3 viaggiatori, pagandone altre 300 di spese legali. Una sentenza senza precedenti insomma, quella provocata dall`avvocato del Codacons Manuela Sorrentino, che ora rischia di aprire le porte ad una valanga di giudizi di possibili condanne per le Ferrovie dello Stato. L`episodio risale al 30 maggio `98, quando alle 15,50 il treno Napoli-Milano rimase bloccato nella galleria di Monte Collarino, vicino a Capena. Ci vollero appunto 4 ore per ripristinare la linea, interrotta dalla caduta di un isolatoresul vetro della locomotiva. Troppo tempo, secondo il giudice, prova del “notevole grado di disorganizzazione delle FS e dell`assenza dei piani operativi“. Di qui il risarcimento per i tre ricorrenti, di qui l`invito dell`Avv. Carlo Rienzi, presidente del Codacons, “a tutti i passeggeri di quel treno a citare le ferrovie in giudizio“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox