7 Febbraio 2020

TRENO DERAGLIATO: CODACONS CHIEDE A PROCURA DI INCRIMINARE RESPONSABILI DEI LAVORI DI MANUTENZIONE

     

    SUBITO VERIFICHE SU TUTTA LA RETE SU SISTEMI DI SEGNALAMENTO ERRORI. ASSOCIAZIONE SI COSTITUISCE PARTE OFFESA NELL’INCHIESTA

    Tutti i soggetti che hanno eseguito i lavori di manutenzione sul tratto ferroviario dove ieri è deragliato il Frecciarossa Milano-Salerno devono essere incriminati dalla magistratura, al pari dei responsabili della catena delle segnalazioni anomalie e blocco linea che hanno dato il via libera al passaggio del treno.
    A chiederlo il Codacons, che si costituirà oggi stesso parte offesa nell’inchiesta della Procura di Lodi.
    “Quanto emerso nelle ultime ore lascia pochi dubbi sul fatto che, alla base della tragedia, vi sarebbe un errore umano, con uno scambio lasciato aperto verso un binario morto e i sensori di rilevamento errori che non avrebbero segnalato l’anomalia – spiega il presidente Carlo Rienzi – Per questo riteniamo che la Procura debba incriminare tutti i tecnici che hanno eseguito i lavori di manutenzione sul tratto teatro dell’incidente e i responsabili della sicurezza ferroviaria che hanno dato il via libera al passaggio del Frecciarossa”.
    Il Codacons, che si costituisce parte offesa nell’inchiesta in rappresentanza degli utenti fruitori dei servizi ferroviari, chiede inoltre di eseguire controlli urgenti su tutta la rete relativamente ai software e ai sistemi di rilevamento errori sui binari, indispensabili per segnalare anomalie sulle rotaie ed evitare incidenti come quello di ieri.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox